lunedì 20 marzo 2017

ADRENALINE (2015) di AA. VV. - recensione del film


ADRENALINE (2015)
“Adrenaline” è un lungometraggio ad episodi concepito e curato da Daniele Misischia, il quale, precedentemente, aveva partecipato ad altri due progetti simili, “Connections” e “17 a mezzanotte”. Misischia stesso ha diretto l’episodio-cornice e “Devil on the road”, uno dei segmenti più riusciti. “Adrenaline” si distingue in meglio dai numerosi film ad episodi spuntati come funghi negli ultimi anni in Italia. In questo progetto collettivo, pur non esente da qualche scivolone di troppo, si cerca di ovviare in tutti i modi alle ristrettezze di budget e in grossa parte ci si riesce, restituendo al pubblico un prodotto più che dignitoso da tutti i punti di vista, e non smaccatamente e tristemente amatoriale. Il fatto poi che il film, escludendo il “solare” episodio-cornice, sia stato girato interamente di notte, ne aumenta il fascino undeground.
I generi affrontati in Adrenaline sono tantissimi: si va dall’action allo spy, dalla guerra al thriller, dalla commedia al noir, fino all’horror e alla fantascienza.

L’episodio-cornice narra di un giovane alla ricerca della sorella tossicodipendente. La trova in overdose in casa di alcuni spacciatori, con i quali ingaggerà una sparatoria. Girato da Daniele Misischia, il trait d’union dei vari capitoli del film dovrebbe destare un minimo di interesse nel pubblico. Risulta invece una noiosa parentesi action con cattivi effetti speciali e attori non all’altezza degli altri episodi.
“Encore” di Ivan King: alcuni giovani si inseguono e si scontrano fisicamente all’interno di un capannone abbandonato, senza apparente motivo. Episodio action al 100%, piacevolmente adrenalinico, ma con un finale non proprio esaltante. Sufficiente, ma il cattivo di turno recita troppo sopra le righe.
“Aoh” di Michela Fornaci: due coppie di coatti romani girano in auto alla ricerca di un party. Dalla parte posteriore dell’auto cominciano però a sentirsi degli strani rumori…Episodio pulp abbastanza divertente, grazie soprattutto alle ottime interpretazioni degli attori, che si sono calati perfettamente nella parte dei trucidi coatti di borgata.
“Light night” di Steven Renso: due ex colleghi dei servizi segreti si ritrovano dopo anni a bersi una birra insieme, ma non tarderanno ad arrivare guai, per via del loro tumultuoso passato. Storiella spy-action, con vari colpi di scena, abbastanza mediocre, senza mordente. Come nell’episodio-cornice, anche qui gli attori lasciano alquanto a desiderare.
“Devil on the road” di Daniele Misischia: un uomo guida nella notte. Riceve una telefonata al suo cellulare. Chi lo chiama è proprio dietro di lui, lo sta seguendo in auto, e non ha buoni propositi…Ottimo episodio noir, che ha come fulcro della storia una vendetta. Claustrofobico ed atmosferico al punto giusto, forse il migliore episodio del lotto.
“Arturo & Adelina alla conquista dell’amore” di Riccardo Camilli: una prostituta e il suo cliente si appartano in una via isolata per fare sesso. In realtà i due progettano una fuga d’amore, ma il magnaccia è in agguato…Episodio da commedia degli equivoci abbastanza divertente, grazie soprattutto alla presenza del buffo ed imbranato cliente.
“Roughonium” di Cristiano Ciccotti: un uomo si trova legato ad una sedia dentro un’angusta stanza, e sta per essere interrogato da due uomini…Un po’ thriller, un po’ action, un po’ di genere catastrofico, il segmento di Ciccotti si lascia vedere tutto sommato volentieri. Le sequenze action sono girate discretamente.
“Niktorama” di Luca Baggiarini: tre giovani ladri rubano una misteriosa valigetta da un laboratorio segreto. I problemi non tarderanno ad arrivare. Esilarante segmento sci-fi in salsa trash con effetti speciali volutamente ridicoli. Non deluderà i fans del trash spudorato.
“Neo sekigun – the new red army” di Paolo Del Fiol: una giovane donna giapponese si trasferisce in Medio Oriente e si unisce alla causa di un gruppo di guerriglieri…L’unico episodio di genere “guerresco” di Adrenaline, girato anche con una certa perizia ma non credibile a causa dell’esiguità del budget.
“Iris” di Giacomo Gabrielli: soggettiva di un uomo che corre lungo alcuni sentieri innevati, sembra stia facendo solo del tranquillo footing e invece…Unico episodio horror del film. Crudo, violento e senza speranza: un vero pugno nello stomaco.
“Evil angels” di Lorenzo Ciani: un uomo, forse un serial killer, aggredisce una donna in piena notte mentre sta passeggiando. La donna però viene subito liberata da un misterioso uomo, appartenente ad una gang di “vigilantes” alla quale fa capo un poliziotto. E l’aggressore della donna non fa un’ottima fine…Episodio thriller ben fotografato e con una certa tensione di fondo, ma con una storia abbastanza confusa.

Regia: Luca Baggiarini "Niktorama"; Riccardo Camilli "Arturo & Adelina"; Lorenzo Ciani "Evil Angels"; Cristiano Ciccotti "Roughonium"; Paolo Del Fiol "Neo Sekigun"; Michela Fornaci "Aoh"; Giacomo Gabrielli "Iris"; Ivan King "Encore"; Daniele Misischia "Devil on the Road", "Adrenalina"; Steven Renso "Light Night"; Sceneggiatori in ordine alfabetico: Luca Baggiarini; Riccardo Camilli; Lorenzo Ciani; Cristiano Ciccotti; Paolo Del Fiol; Michela Fornaci; Giacomo Gabrielli; Ivan King; Daniele Misischia; Alessandro Parisi; Steven Renso; Interpreti: Claudio Camilli - The Man ("Devil on the Road" and "Roughonium"); Matteo Quinzi - Tony ("Devil on the Road" and "Aoh"); Valerio Di Benedetto - Lino ("Adrenalina"); Chiara Alivernini - Ale ("Adrenalina"); Antonio Mura Spacciatore rasta 1 ("Adrenalina"); Federico La Regina - Spacciatore rasta 2 / Contractor ("Adrenalina" and Roughonium"); Lino De Vecchis - Killer 1 ("Adrenalina"); Fabrizio Trombetta - Killer 2 ("Adrenalina"); Rimi Beqiri - Dalic ("Roughonium"); Ettore Belmondo - Col McKee ("Roughonium"); Riccardo Camilli - Arturo ("Arturo & Adelina"); Susy Suarez - Adelina ("Arturo & Adelina"); Tito Laurenti - Tuco ("Arturo & Adelina"); Davide Gambarini - Cable / Mike ("Light Night" and "Encore"); Andrea Fattacchiu - ("Encore"); Francesco Fox - ("Encore"); Angelica Peroni - Kim ("Encore"); Andrea Turazza - ("Encore"); Mensur Sabljakovic - ("Encore"); Devid Cazzato - ("Encore"); Gabriele Peroni - ("Encore"); Ivan King - Tex ("Encore"); Andrea Villaraggia - Nicolas ("Light Night"); Loren Scipioni - Mary ("Light Night"); Simone Destrero - Florenzi ("Roughonium"); Andrea Baglio - Samuel ("Light Night"); Davide Girotto Fiedler ("Light Night"); Maurizio Bussolon - Maniac ("Iris"); Patrizia Vargiu - Victim ("Iris"); Ivan Brusa - Ivan ("Niktorama"); Ilaria Allegrucci - Tara ("Niktorama"); Vincent Kiburu - Evil Angels 1 ("Evil Angels"); Christian Petrucci - Evil Angels 2 ("Evil Angels"); Francesco Ferrantini - Evil Angels 3 ("Evil Angels"); Lucrezia Massei - Girl ("Evil Angels"); Gabriele Zini - Maniac ("Evil Angels"); Luigi Marani - ("Aoh") Produced: Luca Baggiarini ("Niktorama"); Riccardo Camilli ("Arturo & Adelina"); Lorenzo Ciani ("Evil Angels"); Cristiano Ciccotti ("Roughonium"); Paolo Del Fiol ("Neo Sekigun"); Michela Fornaci ("Aoh"); Giacomo Gabrielli ("Iris"); Ivan King ("Encore"); Giovanni Masotti; Daniele Misischia ("Devil on the Road", "Adrenalina"); Steven Renso ("Light Night") Musiche: Jhonny Boscaini ("Light Night"); Antony Coia ("Neo Sekigun"); Isac Roitn ("Devil on the Road" "Adrenalina", "Roughonium"); Stefano Rossini ("Niktorama"); Zombie Sam ("Encore") Direttore della fotografia: Alessandro Brugnettini ("Niktorama"); Alberto Del Moro ("Evil Angels"); Michela Fornaci ("Aoh"); Misha Isic ("Devil on the Road", "Adrenalina"); Jovica Nonkovic ("Arturo & Adelina"); Naveen Ratnayake ("Light Night"); Francesco Sanseverino ("Encore"); Alessandra Vaccarella ("Roughonium") Montaggio: Luca Baggiarini; Tommaso Beneforti; Riccardo Camilli; Paolo Del Fiol; Michela Fornaci; Giacomo Gabrielli
Ivan King; Daniele Misischia; Steven Renso.

Recensione a cura di
Massimo Bezzati

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...