sabato 13 agosto 2016

LE SEGRETE ESPERIENZE DI LUCA E FANNY (1980) di Roberto Girometti - recensione del film


Le segrete eseprienze di Luca e Fanny
Basta la sinossi ufficiale per apprezzare il tema: “I coetanei Luca e Fanny, durante una calda vacanza estiva passata con i genitori e con la zia del ragazzo presso la villa estiva di quest’ultima, sono iniziati alle gioie del sesso grazie a due intraprendenti quanto ninfomani cameriere, ma anche per merito della zia Marta, di cui Luca è innamorato sin dall’infanzia”. Il film nasce come erotico spinto ma con la produzione si trasforma in hard, grazie a molti inserti espliciti, alcuni recitati da controfigure. Sergio Germani lo considera un supercult, certa critica francese lo considera “un piccolo capolavoro”, persino “uno degli hard più significativi che siano mai stati girati”. Qualche critico transalpino scomoda addirittura Proust per i turbamenti adolescenziali del ragazzino, identificando nelle foto erotiche della zia ritrovate in soffitta delle vere e proprie porno - madaleines. Mi pare eccessivo…

A nostro avviso resta un filmetto che si avvale della fotografia e della regia di un buon documentarista come Roberto Girometti (edizione francese Gérard Loubeau), di musiche già sentite di Roberto Pregadio e del montaggio professionale di Mauro Bonanni. Per il resto la sola nota curiosa viene dalla partecipazione di Daniela Giordano ed Enzo Garinei nei panni dei genitori di Luca, ma anche di Aldo Ralli come padre di Fanny. Tre attori normali che vengono scritturati per girare poche scene non hard (e neppure erotiche) dove interpretano dei genitori borghesi in vacanza al mare. Tutto il resto della pellicola sono lunghe scene hard in un tessuto erotico, con le due cameriere spesso in primo piano, come lesbiche vogliose e amanti insaziabili. Proprio loro fanno conoscere il sesso ai ragazzini, ancora vergini, in periodo di folle onanismo, almeno fino all’arrivo della zia Marta. amore infantile vagheggiato da Lucas che diventa reale. Brigitte Lahaye è l’attrice - si fa per dire - maggiormente impegnata, ma la sua collega cameriera (non identificata e controfigurata nelle scene hard) non è da meno. Non male Jane Baker come zia Marta erotica che sconfina nel porno. Alcune sequenze dell’edizione francese mostrano anche un rapporto a rischio censura (e pure peggio) con un minorenne.
Condividiamo Roberto Poppi: “Nato probabilmente come commedia erotica, il film si è trasformato in un hard molto spinto. A differenza di tanti altri prodotti similari, Luca e Fanny è molto curato tecnicamente, vanta una fotografia degna di miglior causa e gli attori riescono anche a recitare decorosamente”. (Dizionario del Cinema Italiano, I Film vol. 5/2).
Il film è uscito sia in versione soft che hard, come molti prodotti simili del periodo storico, sostituendo scene di lunghe passeggiate ad amplessi furenti, spesso recitati con palese imbarazzo. Girato tra la Francia (Corsica) e l’Italia (Sorrento). Interni a Roma, presso gli studi Incir - De Paolis.
Roberto Girometti (Roma, 1939), operatore alla macchina per la Incom, in seguito lavora per Leonida Barboni e Angelo Filippini. Direttore della fotografia dal 1970 (molti documentari), illumina soprattutto film di genere. Come regista firma tre titoli con lo pseudonimo di Bob Ghisais: una storia della mafia e due hard-core. In dettaglio: Mafia… una legge che non perdona (1980), Le segrete esperienze di Luca e Fanny (1980), Professione: porno attrice (1985). Nel 2001 gira Belle da morire, con identico pseudonimo. (Fonte: Roberto Poppi, I registi Italiani)

Regia: Bob Ghisais (Roberto Girometti) Versione francese: Gérard Loubeau Produzione: Italia/Francia - ELM (Roma) - UTC (Parigi). Fotografia: Roberto Girometti. Suono: Lionel Crampont. Soggetto: Manlio Capoano. Sceneggiatura: Manlio e Lillo Capoano. Script francese: Natalie Perrey. Montaggio: Mauro Bonanni (edizione francese: Gilbert Kikoïne). Produttore Esecutivo: Lillo Capoano. Direttore di Produzione: Manlio Capoano (versione francese: Cristine Renaud). Operatore: Giovanni Brescini. Truccatori: Renato Francola, Mauro Gavazzi. Musiche: Bob Deramont (Roberto Pregadio). Macchinista. Antonio Cancellieri. Teatri di Posa: INCIR - De Paolis (Roma). Doppiaggio e Sincronizzazione: Fono Roma. Colore: Luciano Vittori. Rumori ed Effetti: Massimo Anzellotti. Edizioni Musicali: E.A.R. (Milano). Interpreti: Enzo Garinei (padre di Luca), Daniela Giordano (madre di Luca), Julia Perrin (Fanny), Devaux Fawzi (alias: Dominique Saint-Claire/ Gil Lagardère) (Luca), Aldo Materazzi (Aldo Ralli) (padre di Fanny), Annie Carol Edel (madre di Fanny), Lidie Fedics (Jane Baker) (Marta, la zia di Luca), Brigitte Van Meerhaeghe (Brigitte Lahaye) (Simoma, cameriera bionda), Guy Bérardant (Marco, amante di Simona), Piotr Stanislas (amante di Gina), Attrice non identificata (Gina, cameriera nera), Marie-Claude Moreau (controfigura hard dell’attrice non identificata). Titolo francese: Secrets d’adolescentes. Titolo spagnolo: Secretas Experiencias. Titolo tedesco: Ein Sommer auf dem Lande. Altro titolo italiano: Le porno esperienze di Luca e Fanny. censura: 75620 del 09-10-1980

Recensione a cura di:

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...