mercoledì 13 novembre 2013

SONG'E NAPULE (2013)



GENERE: Commedia, Poliziesco
REGIA: Marco Manetti, Antonio Manetti (Manetti Bros)
SCENEGGIATURA: Marco Manetti, Antonio Manetti, Michelangelo La Neve
ATTORI: Alessandro Roja, Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Paolo Sassanelli, Carlo Buccirosso, Peppe Servillo, Antonio Pennarella, Juliet Esey Joseph, Antonello Cossia, Ciro Petrone
FOTOGRAFIA: Francesca Amitrano
MONTAGGIO: Federico Maria Maneschi
MUSICHE: Pivio, Aldo De Scalzi
PRODUZIONE: Devon Cinematografica Srl
DURATA: 114 Min

TRAMA: Paco Stillo (Alessandro Roja), un ragazzo appena laureatosi al conservatorio in pianoforte, non riuscendo a trovare lavoro viene raccomandato tramite le conoscenze della madre al Questore di Napoli (Carlo Buccirosso) che lo aiuta ad entrare in Polizia. Nel frattempo la squadra catturandi della Questura di Napoli scopre che Ciro Serracane detto O' Fantasma, un pericoloso killer ancora latitante, sarà ospite al matrimonio della figlia di un potente boss della camorra. Per intrattenere gli invitati durante il pranzo di nozze viene ingaggiato, dal boss, il famoso cantante neo-melodico Lollo Love (Giampaolo Morelli). L'ispettore a capo della squadra catturandi conoscendo le doti artistiche di Paco riesce a farlo assumere, con il falso nome di Pino Dinamite, nella band di musicisti a seguito del cantante. Così che, una volta al matrimonio, egli possa avvicinare e far arrestare O' Fantasma. Il piano sembra perfetto, ma gli imprevisti sono dietro l'angolo...

Dopo essersi cimentati, nell'ultimo anno, da prima con la fantascienza in L'arrivo di Wang e poi con l'horror in Paura 3D, entrambi due disastri al botteghino, i Manetti Bros ci riprovano questa volta, cercando di andare sul sicuro con quello che sanno fare meglio, la nuova commedia poliziesca. Reduci dal successo della serie Tv L'Ispettore Coliandro, che come fama ha varcato anche i confini nazionali, i due fratelli romani non fanno altro che riproporre un film che in tutto e per tutto come sceneggiatura, imprinting, tempi comici ed colpi di scena, ricalca quello che possiamo ritrovare in una qualsiasi puntata della serie. Ed ovviamente tutto funziona. Per non sbagliare, perché squadra che vince non si cambia, nel cast troviamo anche Giampaolo Morelli nella parte del cantante neo melodico Lollo Love (per chi non la sapesse l'attore che ha dato il volto a L'Ispettore Coliandro), anche se questa volta a interpretare la parte di un poliziotto imbranato non tocca a lui, ma a Alessandro Roja.
Ambientato in una Napoli alcune volte forse un po troppo stereotipata, il film ci introduce in modo leggero e divertente nel fenomeno locale della musica neo-melodica e di tutto quello che gli gira intorno. La pellicola ha un buon ritmo, dove le scene di azione si intervallano con quelle comiche. C'è anche un inseguimento tra una Giulia e una Porche per i vicoli di Napoli, ma è da vedere più come una romantica citazione che una vera e propria scena d'azione, purtroppo certe cose in Italia non siamo più capaci a farle e chi all'epoca era capace non ha lasciato eredi. La colonna sonora è molto varia, e va da pezzi che ricalcano lo stile neo melodico a stacchetti musicali con rimandi alle colonne sonore dei polizieschi anni 70. Purtroppo come in tutti i film dei Manetti la nota dolente è il colore della fotografia, sembra tutto troppo televisivo e nelle scene maggiormente illuminate le immagini risultano sovraesposte.
Il film è così diverso da tutte le altre opere proposte sul grande schermo dai due fratelli registi, che può risultare piacevole anche a chi finora non li ha mai amati ed apprezzati.

Recensione a cura di:

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...